Flashcube

Flashcube
Flashcube

Le flashcube o lampadine sono state inventate nel 1930 per superare il problema dell’accensione causato dalle lampadine al magnesio utilizzate dal 1887.

Il primo flashcube fu progettato da Johann Ostermeyer, un ingegnere tedesco. Invece di usare il magnesio, le lampadine contenevano un filamento di alluminio in un’atmosfera di ossigeno. Poiché l’alluminio è un metallo infiammabile, si infiamma sotto l’azione di una corrente elettrica. Le flashcube erano azionate da una batteria per provocare questa corrente elettrica.

Queste lampadine erano molto semplici (nessuna impostazione), bastava agganciarle al dispositivo e il gioco era fatto.

Le lampadine del flash erano monouso. Il prezzo attuale di queste lampadine varia a seconda del sito e del modello del dispositivo. Si possono trovare a meno di 15€ a pacchetto.

Instamatic 155X avec son FlashCube

Come mostra la foto, questo è un flashcube Kodak. Questo è stato uno sviluppo importante perché ha quattro lampadine invece di una. Questa attrezzatura è stata utilizzata alla fine degli anni ’60, principalmente sulle gamme consumer come la Instamatic.

Negli anni ’70, il flash elettronico è apparso e ha gradualmente sostituito le lampadine del flash.

Annunci

Be the first to comment

Leave a Reply